Windows – Come impostare i permessi dell’utente di dominio sulla macchina PC locale Una panoramica sulle varie possibilità a disposizione dell'amministrazione di sistema per configurare i permessi degli utenti di un dominio Active Directory sulle singole postazioni PC

Top 6 PC Basic Tricks and Tweaks for Computer Users

Chiunque lavori come amministratore di sistema su piattaforma Windows Server conosce bene l’importanza che rivestono i permessi utente: nella maggior parte dei casi è opportuno dotare i propri utenti del minimo set di permessi necessario per svolgere le proprie attività, in modo da proteggere l’intera infrastruttura di rete dalle minacce informatiche (Virus, Ransomware, tentativi di Data Breach et similia).

Nonostante questo, in determinati casi può essere necessario concedere temporaneamente a uno o più utenti di di dominio i permessi di installare software, cambiare file degli host e/o altre attività normalmente precluse ai normali utenti su una determinata postazione fisica o virtuale a lui affidata. Per rendere possibile queste attività è possibile procedere in vari modi, che però non sono tutti raccomandabili allo stesso modo. Il motivo per cui ho deciso di scrivere questo articolo è dovuto al fatto che, a seguito di vari confronti con altri colleghi amministratori, ho visto diffondersi una serie di bad practice da cui è bene prendere le distanze.

Vediamo insieme quali sono le modalità a nostra disposizione per aumentare i privilegi dell’utente di dominio sulla macchina locale:

  • Aumentare i permessi dell’utente di dominio sull’intero dominio inserendo l’utente in questione nel gruppo dei Power Users o degli Administrators di dominio. Si tratta ovviamente di un metodo non consigliabile, in quanto estende i permessi dell’utente in modo eccessivo.
  • Aumentare i permessi dell’intero gruppo di utenti di dominio sul PC locale inserendo l’intero gruppo DOMAINNAME/Domain Users nel gruppo Administrators della macchina locale. Anche questo metodo non è assolutamente consigliabile, in quanto concede i privilegi di amministratore locale a tutti gli utenti del dominio in modo indiscriminato.
  • Aumentare i permessi dell’utente di dominio sul PC locale inserendo l’utente in questione nel gruppo dei Power Users o degli Administrators della macchina locale. Questo è senza dubbio il metodo preferibile, limitatamente ai casi in cui è assolutamente necessario procedere in questo modo, in quanto limita l’estensione dei permessi alla macchina locale per quel determinato utente.

Il modo migliore per svolgere questo tipo di attività è utilizzare lo strumento Utenti e Gruppi, raggiungibile dal Pannello di Controllo di Windows nel seguente modo:

  • Pannello di Controllo > Strumenti di Amministrazione > Gestione Computer > Utenti e Gruppi

Lo strumento Utenti e Gruppi consente di creare nuovi utenti locali, modificare le impostazioni (nome, password et al.) degli utenti esistenti e aggiungere (o rimuovere) le relazioni tra utenti e/o gruppi locali e/o di dominio.

 

About Ryan

IT Project Manager, Web Interface Architect e Lead Developer di numerosi siti e servizi web ad alto traffico in Italia e in Europa. Dal 2010 si occupa anche della progettazione di App e giochi per dispositivi Android, iOS e Mobile Phone per conto di numerose società italiane. Microsoft MVP for Development Technologies dal 2018.

View all posts by Ryan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.