Recuperare i file persi o cancellati con Recoverit Panoramica di Recoverit, un utile software di recupero dati da HDD, SSD, unità esterne e SD Card con periodo di prova gratuito

Recuperare i file persi o cancellati con Recoverit

Ti è mai capitato di non trovare più un file al quale avevi lavorato tantissimo sul tuo computer? Se si, saprai bene quanto possa esser antipatico non trovare più ciò che stai urgentemente cercando fra i tuoi file, senza alcun successo.

Le ragioni per le quali diventa quasi impossibile trovare un file sul proprio pc possono essere tante fra le quali, anche, l’eliminazione accidentale o, l’attacco inaspettato di un virus.

Proprio per i motivi appena descritti, in questo articolo, ti consiglieremo un software utilissimo a trovare i file e i documenti persi o cancellati dal nome “Recoverit”. Si tratta, come leggerai in seguito, di un programma di recupero dati sviluppato da Wondershare il cui obiettivo è quello di assistere gli utenti nel recupero dei loro file sia che essi utilizzino un pc Windows che Mac.

Caratteristiche

Così come abbiamo già anticipato nell’introduzione a questo articolo, Recoverit è un utilissimo software in grado di recuperare, sul pc Windows o Mac, i documenti persi e cancellati. Ciò che contraddistingue Recoverit da tutti gli altri software è sicuramente la sua capacità di recuperare file e documenti di qualsiasi tipo:

  1. Foto;
  2. Video;
  3. Audio;
  4. E-mail;
  5. Altre tipologie di documenti.

Tali funzionalità sono presenti sia nel programma disponibile per dispositivi Windows che in quello progettato per i dispositivi Mac.

Grazie a Recoverit è possibile altresì recuperare file cancellati da SD con pochi e semplici passaggi; si tratta di un software sicuro pertanto non dovrai preoccuparti né della tua privacy né di un’eventuale fuga di dati.

Recuperare i file persi o cancellati con Recoverit

Il primo periodo di prova è del tutto gratuito: mediante la stessa avrai l’opportunità di visualizzare in anteprima i dati persi. Solo con la versione a pagamento, poi, potrai effettivamente recuperare i dati che sono andati perduti. Il piano standard ha un costo di circa € 79,99; quello avanzato, invece, di € 69,99. Esiste, comunque, anche una versione “essenziale” dal costo di € 59,99.

Il software in oggetto è un’ottima alternativa per il ripristino dei file system NFTS e FAT senza che tu debba spendere neppure tanto tempo per la procedura; rispetto ai software esistenti in commercio, infatti, è quello che vanta tempi necessari alle procedure di recupero estremamente ridotti nonché una percentuale di successo che lo rende quasi del tutto infallibile.

Come usare Recoverit

Se nel paragrafo precedente ci siamo occupati di illustrare le principali caratteristiche del software utile al recupero dati, è arrivato ora il momento di descriverne il funzionamento in modo tale che, terminata la lettura di questo articolo, tu possa immediatamente installare il software e procedere al recupero dei file persi.

Prima di tutto, per poter utilizzare Recoverit è necessario scaricare la versione più aggiornata del programma sul dispositivo sul quale si intende utilizzarlo attraverso il suo sito ufficiale. Una volta completata l’installazione, sarà sufficiente lanciare il programma sul proprio pc e scegliere un disco oppure un’opzione che vuoi dall’elenco.

A questo punto, dovrai selezionare la posizione nella quale i file sono stati persi e cliccare sul bottone “Scansiona” in modo da avviare la successiva scansione del disco rigido o del dispositivo esterno (qualora l’avessi selezionato).

Recuperare i file persi o cancellati con Recoverit

Dovrai attendere, quindi, il tempo necessario alla scansione che, può essere anche di alcune ore nel caso in cui i file presenti sul dispositivo siano davvero tantissimi. Quest’ultima è comunque un’eventualità remota dal momento che il software Recoverit si contraddistingue proprio per la rapidità delle procedure di recupero dati.

Una volta terminata la scansione è possibile procedere al recupero file. Per avviare quest’ultimo procedimento è sufficiente eseguire un click sul file di proprio interesse.

Sono solo quattro i passaggi fondamentali e necessari al recupero dei file e dei dati persi sul proprio dispositivo; nonostante ad alcuni possano apparire complessi, ad una prima lettura dell’articolo, possiamo davvero assicurarti trattasi di un software intuitivo adatto anche a chi non ne sappia molto di informatica.

 

About Alice

Layout designer, esperta di SEO e comunicazione integrata. Dal 2010 si avvicina anche alla programmazione, collaborando allo sviluppo delle infrastrutture di back-end di alcuni quotidiani italiani. Gestisce inoltre le pagine social (Facebook, Twitter, LinkedIn) di alcune riviste e società del settore IT.

View all posts by Alice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.