Google lancia Drive in modalità Stand-Alone per le Aziende Annunciata al GCN18 una nuova modalità di Google Drive for Business disponibile anche per chi non desidera abbonarsi al pacchetto G-Suite

Google lancia Drive in modalità Stand-Alone per le Aziende

Continuano le grandi novità in casa Google presentate in occasione del Google Cloud Next 2018 che sta avendo luogo a San Francisco proprio in questi giorni (qui potete recuperare i video del Day 1 Next Live Show e del Day 2 Next Live Show).

Dopo le anticipazioni del rebrand di Google AdWords nella nuova piattaforma Google Ads e del Data Transfer Project in partnership con Twitter, Facebook e Microsoft, la notizia del giorno è relativa alla nuova modalità Stand-Alone di Google Drive: una nuova formula di abbonamento pensata specificamente per il mondo business che consentirà l'utilizzo della celeberrima piattaforma di cloud storage & sharing - che secondo Google starebbe per raggiungere il miliardo di utenti - anche a tutte le aziende che non hanno interesse a sottoscrivere un abbonamento all'intero pacchetto G-Suite, sobbarcandosi i relativi costi.

Stando alle dichiarazioni del colosso di Mountain View, la versione stand-alone di Drive è stata a lungo in cima alla lista delle esigenze più sentite dai potenziali clienti: per questo motivo, questa opzione sarà offerta a tutti sotto forma di un nuovo servizio in abbonamento:  Google Drive stand-alone verrà fornito con tutte le funzionalità di archiviazione e condivisione online presenti ad oggi nella versione fornita all'interno del pacchetto G-Suite: keep everything, share anything, come recita il pay-off del prodotto.

Google lancia Drive in modalità Stand-Alone per le AziendePer quanto riguarda il pricing, secondo il sito TechCrunch - il primo a riportare la notizia - la nuova modalità di Google Drive dovrebbe costare $8 per utente al mese, a cui si dovranno aggiungere $0.04 per ogni GB memorizzato all'interno del Drive aziendale.

 

L'idea alla base di questa iniziativa sembra essere quella di convertire il grosso degli attuali utilizzatori di Drive a scopo aziendale - non di rado fermi alla versione gratuita (15GB) o di quella a 1.99 euro al mese (100GB) - a utenti Drive Stand-Alone, senza costringerli ad abbracciare per intero la filosofia e la modalità di lavoro propria di G-Suite.

Si tratta certamente di una mossa interessante, specialmente per un paese come l'Italia per via dell'elevata presenza di PMI potenzialmente interessate all'aspetto cloud storage & sharing ma per le quali l'abbonamento a G-Suite - e la conseguente migrazione degli strumenti di produttività aziendale (Word, Excel, Exchange, Outlook etc.) è visto ancora oggi come un investimento eccessivamente oneroso.

 

About Ryan

IT Project Manager, Web Interface Architect e Lead Developer di numerosi siti e servizi web ad alto traffico in Italia e in Europa. Dal 2010 si occupa anche della progettazione di App e giochi per dispositivi Android, iOS e Mobile Phone per conto di numerose società italiane. Microsoft MVP for Development Technologies dal 2018.

View all posts by Ryan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.