Pericoli su Internet: quali sono i maggiori rischi e come proteggersi Un elenco delle principali minacce in cui è possibile imbattersi navigando in rete e alcuni utili suggerimenti su come difendersi

Pericoli su Internet: quali sono i maggiori rischi e come proteggersi

Fin dalla sua fondazione, Internet è sempre stato un posto tanto libero, quanto pericoloso. Essendo utilizzato da un numero enorme di persone ogni giorno per le più svariate attività, è chiaro che molti malintenzionati cerchino di sfruttare la sua portata per scopi criminali. Truffe, virus e spionaggio sono alcuni dei pericoli a cui bisogna fare attenzione ogni giorno mentre si naviga.

Questi pericolo sono incentivati ancora di più dal fatto che le persone tendono a sottovalutare i rischi mentre navigano sul web. Il dato della polizia postale secondo cui ogni anno avvengono 70mila truffe su internet con successo è una prova evidente di questa affermazione. Per questo motivo, chiunque voglia navigare sulla rete in sicurezza deve conoscere quali sono i maggiori pericoli su internet e adottare delle misure di protezione fin da subito, come ad esempio installare una vpn gratis o a pagamento.

Quali sono i maggiori pericoli su Internet nel 2020?

Il 2020 non è stato un anno semplice per molti settori, compreso Internet: ancora oggi, infatti, sono presenti numerosi rischi che non devono essere presi alla leggera. Ecco alcune delle principali minacce in cui è possibile imbattersi navigando in rete e alcuni utili suggerimenti su come difendersi.

Sorveglianza e spionaggio

Il primo subdolo pericolo della navigazione sul web è quello della sorveglianza sull’attività svolta. Alcuni potrebbero dire di non aver niente da nascondere, tuttavia, non è sicuramente piacevole sapere che ciò che viene svolto davanti al proprio computer potrebbe essere visto da altre persone sconosciute. Queste sorveglianza viene eseguita sia da governi per azioni di censura, ma anche da terzi malintenzionati che cercano di rubare dati degli utenti intercettando le trasmissioni. In tutti questi casi, la soluzione più pratica è quella di proteggere la connessione con una VPN, in modo da camuffare la navigazione e renderla illeggibile e non rintracciabile. Esistono anche altri metodi, come l’utilizzo di un proxy, tuttavia, le prestazioni di sicurezza non sono comparabili.

Per maggiori informazioni sulle tipologie di attacco basate sull’impiego di questi meccanismi (spyware, keylogger, etc.) consigliamo di consultare il nostro glossario sulle principali tipologie di malware.

Attacchi di phishing

l secondo pericolo che si registra sul web sono gli attacchi di phishing. Per coloro che sentono questo termine per la prima volta, il phishing non è altro che il tentativo di pescare dati sensibili degli utenti, il più delle volte ingannandoli a fornirli di loro spontanea volontà. In questo senso, i malintenzionati creano pagine, siti, piattaforme, email e messaggi camuffati come legittimi al fine di ingannare le persone a fornire informazioni importanti come nome, cognome, indirizzo, password o numeri di carta di credito. In questo caso, non sono presenti dei sistemi per proteggersi se non fare attenzione alle pagine in cui si naviga, analizzando attentamente gli URL e tutte le comunicazioni ricevute per fare in modo di assicurarsi di trovarsi su un servizio legittimo.

Per maggiori informazioni su questa insidiosa tipologia di attacco, che sfrutta tecniche di social engineering sempre più sofisticate, consigliamo di dare un’occhiata al nostro approfondimento dedicato al Phishing.

Ransomware

La piaga dei ransomware continua incontrastata, tanto che anche nel 2020 è stato registrato un numero elevato di attacchi che includevano l’utilizzo di questa tecnologia malevole. Solitamente, lo scopo dei ransomware è quello di obbligare gli utenti con la forza a fornire dati sensibili o eseguire dei pagamenti per poter ottenere accesso al dispositivo bloccato. Per capire la pericolosità e la diffusione dei ransomware basta pensare che solo nel 2020 sono stati rilevati attacchi nei settori di istruzione, telecomunicazioni, produzione industriale e trasporti pubblici. Ultimamente, oltre a bloccare dei dati richiedendo un riscatto, molti malintenzionati minacciano le persone di pubblicare informazioni in loro possesso su pagine pubbliche. Per evitare di incappare in dei ransomware, l’unica soluzione veramente efficiente è quella di installare un antivirus che rivela i tentativi di installazione di questi software malevoli e li blocca fin dal principio.

Per maggiori informazioni sulle precauzioni e contromisure da adottare per difendersi queste tipologie di attacco rimandiamo al nostro approfondimento sui Ransomware.

Conclusione

Ricapitolando, questi sono i tre pericoli principali su internet del 2020 che è probabile caratterizzeranno anche l’anno prossimo 2021, motivo per cui è importante essere preparati e sapere come proteggersi.

Per approfondire questi argomenti, raccomandiamo la lettura della nostra guida Phishing, Malware e Cyber Risk: come difendersi, una raccolta di approfondimenti dedicati allo studio delle principali tipologie di attacco informatico e alla divulgazione di una serie di informazioni utili su come difendersi in modo efficace.

About Alice

Layout designer, esperta di SEO e comunicazione integrata. Dal 2010 si avvicina anche alla programmazione, collaborando allo sviluppo delle infrastrutture di back-end di alcuni quotidiani italiani. Gestisce inoltre le pagine social (Facebook, Twitter, LinkedIn) di alcune riviste e società del settore IT.

View all posts by Alice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.