Addio a torrentz.eu, il più grande motore di ricerca di torrent

Addio a torrentz.eu, il più grande motore di ricerca di torrent

Notizia ferale per tutte le principali community di condivisione software e file multimediali di ogni tipo: Torrentz.eu, il motore di ricerca e aggregatore torrent più utilizzato negli ultimi anni, ha improvvisamente chiuso i battenti: un epilogo analogo a quello che qualche settimana fa è toccato a KickAss Torrents (noto anche come KAT), altro punto di riferimento per downloaders di tutto il mondo, a seguito dell’arresto del founder Artem Vaulin per colpa – pare – di un acquisto effettuato sulla piattaforma Apple iTunes.

Le cause dell’evento, che il sito TorrentFreak.com descrive senza mezzi termini come “la fine di un’era“, non sono ancora note. Per il momento si sa soltanto che il sito ha disabilitato tutte le funzionalità di ricerca e che la home page recita il seguente messaggio:

Torrentz was a free, fast and powerful meta-search engine combining results from dozens of search engines.

torrentz-eu-screen-1

Se si prova ad effettuare una qualsiasi ricerca, il sito si limiterà a mostrare il seguente messaggio di ringraziamento:

Torrentz will always love you. Farewell.

torrentz-eu-screen-2

L’ipotesi più diffusa tra gli esperti del settore è che dietro la decisione di chiudere i battenti vi sia la volontà da parte degli amministratori del sito di tenere un basso profilo, evitando conseguenze analoghe a quelle che aspettano con tutta probabilità il già citato Artem Vaulin, per il quale si prevede un lungo e laborioso processo di estradizione.

E’ comunque opportuno precisare che Torrentz.eu, così come tutti i principali motori e aggregatori di torrent che lo hanno preceduto e che auspicabilmente gli sopravviveranno, non ospitava alcun file pirata: si limitava infatti a indicizzare contenuti presenti su altri siti e i dati dei relativi tracker. Questo ovviamente non era sufficiente a quanti negli ultimi anni hanno protestato contro il servizio offerto: il sito era infatti già stato oggetto di segnalazione da parte di numerosi titolari di diritti d’autore e sindacati dell’industria discografica e cinematografica, quali la Recording Industry Association of America (RIAA) e la Motion Picture Association of America (MPAA).

Sia come sia, non si può certo dire che sia un periodo roseo per i torrent: il sito Torrentz.eu, fondato nel 2003, era meritatamente diventato un punto di riferimento per la community nel corso di oltre 13 anni di onorato servizio senza interruzioni significative. Ai tanti “orfani” di questo servizio non resta che attendere tempi migliori, consolandosi con questo elenco di siti che riescono ancora ad offrire funzionalità analoghe (fonte: TorrentFreak.com).

Per il momento è tutto: felice download!

 

 

About Ryan

IT Project Manager, Web Interface Architect e Lead Developer di numerosi siti e servizi web ad alto traffico in Italia e in Europa. Dal 2010 si occupa anche della progettazione di App e giochi per dispositivi Android, iOS e Mobile Phone per conto di numerose società italiane. Microsoft MVP for Development Technologies dal 2018.

View all posts by Ryan

0 Comments on “Addio a torrentz.eu, il più grande motore di ricerca di torrent”

  1. Pingback: Torrentz.eu: le alternative principali (non ancora chiuse)
  2. Pingback: Five Torrentz.eu alternatives they didn't shut down (yet)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.