Skip to main content

Windows 10: disabilitare il restart automatico dopo Windows Update

A grande richiesta, aggiorno questo articolo su Windows Update pubblicato precedentemente per Windows 8 alla versione per Windows 10.

Una delle cose che più infastidisce dello strumento Windows Update è quando, subito dopo l’avvenuta installazione degli aggiornamenti, viene introdotto a forza un countdown, non cancellabile dall’utente eventualmente loggato, al termine del quale il computer subisce un inevitabile riavvio. Ci riferiamo ovviamente alla temibile frase “Il PC sarà riavviato in XX minuti, YY secondi“, che costringe spesso a salvare i file aperti, chiudere tutte le applicazioni e mettersi in attesa per non rischiare di perdere il proprio lavoro.

Fortunatamente esistono alcuni modi sia per prevenire – o per meglio dire disattivare – questo comportamento, a seconda della versione di Windows in uso, che per interrompere il countdown prima che sia troppo tardi: vediamo quali sono.

(altro…)

 

Windows Update bloccato su Windows 7? Come risolvere

Una delle problematiche più frequenti che si verificano durante l’installazione di Windows 7 e Windows 7 Service Pack 1 in versione a 32 o a 64 bit è quella relativa all’installazione degli aggiornamenti disponibili. La  mole di pacchetti disponibili mette notoriamente in difficoltà Windows Update, che non di rado non riesce a svolgere il suo lavoro restando bloccato sulla schermata di caricamento anche per diverse ore:

(altro…)

 

Configurare Outlook per non inviare i file allegati tramite Winmail.dat

Abbiamo già avuto modo di parlare in questo articolo del Winmail.dat, il file di scambio utilizzato da Outlook per veicolare allegati, note e meta-dati di vario tipo all’interno dei messaggi di posta. In quell’occasione abbiamo spiegato come aprire questi file e accedere agli allegati: nel caso in cui ci interessi risolvere il problema alla radice, ecco come possiamo configurare Microsoft Outlook in modo da non inviare più gli allegati tramite Winmail.dat.

Perché mai dovremmo farlo? Per il semplice motivo che si tratta di un formato proprietario, non leggibile da molti altri client di posta estremamente diffusi (Thunderbird, Eudora, tutti quelli per Android, tutti quelli per Mac – incluso lo stesso Outlook, et. al.): a meno che non abbiate a che fare unicamente con persone che utilizzano Windows, è senz’altro consigliabile disattivare questa funzionalità.

Ci sono due modi per impedire la creazione del Winmail.dat: in modo centralizzato, tramite le impostazioni di MS Exchange, oppure per singolo client, mediante le opzioni di ciascun client Outlook.
(altro…)

 

Outlook: “Un programma sta tentando di…” – come risolvere

Se utilizzate il programma di gestione posta Microsoft Outlook e avete installato add-in, componenti di terze parti o altro software che preveda l’utilizzo dello stesso per inviare, ricevere o controllare e-mail, potreste imbattervi in alcuni avvisi di sicurezza come i seguenti:

Un programma sta tentando di inviare automaticamente la posta elettronica. Consentire l’operazione? Se l’operazione non è prevista, potrebbe trattarsi di un virus, pertanto scegliere “No”.

oppure:

Un programma sta tentando di accedere agli indirizzi di posta elettronica memorizzati in Outlook. Consentire l’operazione? Se l’operazione non è prevista, potrebbe trattarsi di un virus, pertanto scegliere “No”. 

oppure:

Un programma sta tentando di accedere a dati di Outlook che potrebbero includere informazioni della rubrica. Consentire l’operazione? Se l’operazione non è prevista, potrebbe trattarsi di un virus, pertanto scegliere “No”.

(altro…)

 

Windows 8: disabilitare il restart automatico dopo Windows Update

UPDATE: Clicca qui per leggere questo stesso articolo aggiornato per Windows 10.

Difficile immaginare un sistema operativo più controverso di Windows 8 tra quelli realizzati dalla Microsoft negli ultimi anni: quel che è certo è che il prodotto della casa di Redmond è stata capace di attirare simpatie e antipatie ugualmente estreme fin dal momento della sua uscita sul mercato. Se c’è una cosa sulla quale concordano (quasi) tutti, però, è sui fastidi recati dalla pessima abitudine di Windows Update di forzare un countdown, non cancellabile dall’utente eventualmente loggato, al termine del quale il computer subisce un inevitabile riavvio. Ci riferiamo ovviamente alla temibile frase “Il PC sarà riavviato in XX minuti, YY secondi“, che costringe spesso a salvare i file aperti, chiudere tutte le applicazioni e mettersi in attesa per non rischiare di perdere il proprio lavoro.

Fortunatamente esistono alcuni modi sia per prevenire – o per meglio dire disattivare – questo comportamento, a seconda della versione di Windows in uso, che per interrompere il countdown prima che sia troppo tardi: vediamo quali sono.

(altro…)