Skip to main content

Come risolvere i problemi di Outlook con le opzioni da riga di comando

Se siete affezionati lettori di questo blog, saprete già che non andiamo esattamente pazzi per Outlook. Al tempo stesso, molti di noi sono chiamati di frequente a configurare soluzioni per aziende pubbliche o private basate su Outlook e/o Exchange, cosa che ci costringe ciclicamente ad affrontare un gran numero di problematiche più o meno note relative al client e-mail meno amato al mondo.

In questo post condividiamo alcuni tra gli strumenti più semplici ed efficaci a disposizione degli amministratori di sistema per risolvere una serie di problematiche comuni: una serie di opzioni da riga di comando che possono essere utilizzate per lanciare Outlook resettando nel contempo alcune impostazioni ai loro valori predefiniti.

(altro…)

 

Impossibile avviare Microsoft Office Outlook. Impossibile aprire la finestra di Outlook.

E’ bene dirlo subito, chi scrive non è certo un affezionato utilizzatore di Microsoft Outlook, preferendo di gran lunga soluzioni più versatili e aperte (nonché freeware) come Mozilla Thunderbird. Nonostante questo, la presenza asfissiante di soluzioni basate su Exchange ed Outlook all’interno di numerose aziende pubbliche e private per cui svolgo attività sistemistiche di vario tipo mi costringe spesso e volentieri ad avere a che fare con le numerosissime problematiche che affliggono questa tutt’altro che perfetta applicazione.

(altro…)

 

Configurare Outlook per non inviare i file allegati tramite Winmail.dat

Abbiamo già avuto modo di parlare in questo articolo del Winmail.dat, il file di scambio utilizzato da Outlook per veicolare allegati, note e meta-dati di vario tipo all’interno dei messaggi di posta. In quell’occasione abbiamo spiegato come aprire questi file e accedere agli allegati: nel caso in cui ci interessi risolvere il problema alla radice, ecco come possiamo configurare Microsoft Outlook in modo da non inviare più gli allegati tramite Winmail.dat.

Perché mai dovremmo farlo? Per il semplice motivo che si tratta di un formato proprietario, non leggibile da molti altri client di posta estremamente diffusi (Thunderbird, Eudora, tutti quelli per Android, tutti quelli per Mac – incluso lo stesso Outlook, et. al.): a meno che non abbiate a che fare unicamente con persone che utilizzano Windows, è senz’altro consigliabile disattivare questa funzionalità.

Ci sono due modi per impedire la creazione del Winmail.dat: in modo centralizzato, tramite le impostazioni di MS Exchange, oppure per singolo client, mediante le opzioni di ciascun client Outlook.
(altro…)

 

Outlook: “Un programma sta tentando di…” – come risolvere

Se utilizzate il programma di gestione posta Microsoft Outlook e avete installato add-in, componenti di terze parti o altro software che preveda l’utilizzo dello stesso per inviare, ricevere o controllare e-mail, potreste imbattervi in alcuni avvisi di sicurezza come i seguenti:

Un programma sta tentando di inviare automaticamente la posta elettronica. Consentire l’operazione? Se l’operazione non è prevista, potrebbe trattarsi di un virus, pertanto scegliere “No”.

oppure:

Un programma sta tentando di accedere agli indirizzi di posta elettronica memorizzati in Outlook. Consentire l’operazione? Se l’operazione non è prevista, potrebbe trattarsi di un virus, pertanto scegliere “No”. 

oppure:

Un programma sta tentando di accedere a dati di Outlook che potrebbero includere informazioni della rubrica. Consentire l’operazione? Se l’operazione non è prevista, potrebbe trattarsi di un virus, pertanto scegliere “No”.

(altro…)

 

Aprire, leggere o visualizzare i file Winmail.DAT

Se state leggendo questo articolo è probabile che abbiate ricevuto un messaggio contenente un file winmail.dat come allegato. Non si tratta di un virus o di un contenuto pericoloso bensì di un particolare tipo di file di scambio generato da Microsoft Outlook in un formato proprietario, il cosiddetto TNEF (Transport-Neutral Encapsulation Format), molto utilizzato dal software in tecnologia Microsoft appartenente alla grande famiglia che orbita attorno a Exchange (Outlook, SharePoint, etc.) per veicolare file, note e meta-dati di vario tipo in allegato a un qualsiasi messaggio di posta.

Per poter visualizzare questo tipo di file al di fuori dell’ecosistema suddetto è necessario far ricorso ad alcuni software esterni, tra cui raccomandiamo:

L’utilizzo di entrambi i software è estremamente semplice, è sufficiente installarli per poter aprire i file winmail.dat come un qualsiasi altro archivio (zip, rar etc).

Se utilizzate Mozilla Thunderbird potete ricorrere a una soluzione ancora più pratica installando il componente aggiuntivo LookOut+ di Attila K. Mergl, evoluzione del quasi-identico (e non più aggiornato) LookOut originariamente sviluppato da Aron Rubin: il componente, una volta attivato, mostra automaticamente il contenuto del file winmail.dat eventualmente presente in allegato a ciascuno dei vostri messaggi.

Se invece utilizzate Outlook e volete evitare che i vostri allegati vengano incapsulati all’interno di un winmail.dat, potete scoprire come fare leggendo questo articolo.

Alla prossima!