Skip to main content

Tsundere, Kuudere, Yandere e gli altri stereotipi caratteriali di anime e manga

Himedere / Oujidere: significato ed esempi

Himedere, aggettivo composto da Hime (principessa) + Deredere (amorevole, tenero) definisce il profilo caratteriale di una ragazza che percepisce se stessa come naturalmente superiore agli altri e come tale pretende di essere trattata. Caratteristiche immancabili delle Himedere sono la presunzione, il narcisismo e la tendenza a impartire ordini agli altri personaggi percepiti come inferiori e sottoposti.

L’Oujidere (Ouji = principe) è esattamente il corrispondente maschile: pieno di sè, vanitoso e con la tendenza a schiavizzare gli amici e a disprezzare gli avversari. Gli Oujidere sono rivali molto diffusi negli anime/manga sportivi.

Il “complesso di superiorità” da cui Himedere e Oujidere sono afflitti li rende quasi sempre personaggi negativi o antagonisti. La componente “Deredere”, infatti, è decisamente subliminale e può indicare o una bontà d’animo di fondo o un atteggiamento improvvisamente amorevole verso un altro personaggio che, per qualsiasi motivo, è da essi percepito come “di pari livello”.

Talvolta Himedere e Oujidere possono rivestire il ruolo di comprimari involontariamente comici.

 

Lady Miya (Caro Fratello): L’ape regina della scuola ed il perfetto emblema di antagonista Himedere

 

Mei Narumiya (Ace of Diamond): Convinto di essere il principe del baseball, è il tipico avversario sportivo Oujidere

 

Priscilla Barielle (Re:Zero): Altra comprimaria Himedere dichiaratamente negativa

 

Tatewaki “Aristocrat” Kuno (Ranma ½): Tipico esempio di antagonista Oujidere che si rivela sostanzialmente un comprimario comico

 

 
Leggi articolo precedente:
ERR_BLOCKED_BY_XSS_AUDITOR in Google Chome – Come risolvere

Con l'uscita della recente versione 57 del browser Google Chrome la funzionalità di XSS auditing ha subito alcuni importanti miglioramenti,...

Chiudi