Skip to main content

Tsundere, Kuudere, Yandere e gli altri stereotipi caratteriali di anime e manga

Deredere: significato ed esempi

E’ sicuramente lo stereotipo caratteriale meno sfaccettato e complesso di tutti: il Deredere è, infatti, come suggerisce la traduzione del nome, un personaggio totalmente ottimista, socievole ed amabile verso tutti quelli che, amici o nemici, gli si presentino davanti nel corso della sua storia.

Il Deredere si presta bene a rivestire il ruolo di protagonista positivo, tuttavia, possedendo un profilo caratteriale senza ombre nè conflitti interiori, è di solito un personaggio un po’ monodimensionale.

Essendo il Deredere naturalmente soave, trascinatore e privo di connotazioni negative, gli unici peccati (veniali) che talvolta movimentano la sua granitica bontà d’animo sono una eccessiva ingenuità, una graziosa goffaggine o una eccessiva sdolcinatezza.

 

Yui Hirasawa (K-On!): La tipica protagonista Deredere: allegra, dolce e un po’ svampita

 

Kazuma Hashimoto (Cheer Boys!!): Un protagonista maschile Deredere: energico, trascinatore e sempre sorridente. Negli anime sportivi se ne contano molti esemplari.

 

Kofuku (Noragami): Spesso accade che i comprimari Deredere rivestano un ruolo comico

 

Aya Kominato (Ao Haru Ride): Comprimario Deredere entusiasta ed incrollabilmente ottimista: la perfetta spalla e il perfetto motore di un protagonista introverso

 

 
Leggi articolo precedente:
ERR_BLOCKED_BY_XSS_AUDITOR in Google Chome – Come risolvere

Con l'uscita della recente versione 57 del browser Google Chrome la funzionalità di XSS auditing ha subito alcuni importanti miglioramenti,...

Chiudi