Skip to main content

Visual Studio 2017, VS2015, VS2013, VS2012, VS2008, VS2005, VS2003 and VS6 Offline Installer & immagini ISO per il download (tutte le versioni)

Qualche mese fa avevamo pubblicato un articolo informativo contenente un elenco di Tutte le versioni di Microsoft Visual Studio, comprensive di Build Number, Version ID e path predefiniti, da VS6 fino a VS2017. Per accontentare tutti quelli che da quel momento ci hanno scritto chiedendoci i link di download per le immagini ISO delle suddette versioni, abbiamo compilato questa lista non esaustiva che contiene la maggior parte dei link diretti ufficiali alle versioni trial e community delle varie incarnazioni di Visual Studio: anche questa volta abbiamo fatto del nostro meglio per spaziare dal recentissimo VS2017 al primo, glorioso VS6… senza altrettanta fortuna, almeno per il momento!

Chiunque voglia aiutarci nell’impresa segnalandoci link aggiuntivi (o indicando il malfunzionamento di quelli esistenti) può farlo nel solito modo, ovvero aggiungendo un commento a questo articolo. Attenzione, però: per ovvi motivi possiamo accettare unicamente link che puntano a siti ufficiali gestiti da Microsoft.

IMPORTANTE: E’ opportuno sottolineare che non si tratta in alcun modo di software pirata: quelli che seguono sono tutti Link ufficiali Microsoft accessibili pubblicamente e recuperati da Google, StackOverflow e siti/forum di supporto Microsoft.

Approfondisci

Visual Studio Build Number, Version ID e Path predefiniti – tutte le edizioni

In questo articolo proverò a mettere in piedi un elenco completo contenente gli ID di versione e i percorsi di installazione predefiniti di tutte le versioni di Visual Studio uscite finora. Se vedete qualcosa di errato o incompleto lasciate le vostre indicazioni nei commenti e provvederò ad aggiornare la lista.

EDIT: se avete bisogno di scaricare l’ offline installer e/o l’immagine ISO di una delle versioni di Visual Studio menzionate in questo articolo (da VS6 a VS2017), leggete qui.

Approfondisci

Visual Studio 2013 e 2015: Unable to start debugging on the web server. Could not start ASP.NET debugging – Come risolvere

  • Se vi siete imbattuti in questo articolo è probabile che vi sia capitato, al momento di eseguire il debug della vostra Web Application con Visual Studio, di visualizzare il seguente messaggio di errore:

Unable to start debugging on the web server. Could not start ASP.NET debugging. More information may be available by starting the project without debugging.

visual-studio-2013-2015-unable-to-start-debugging

Nel caso in cui abbiate recentemente installato Windows 10 vi consiglio di saltare direttamente al paragrafo Malfunzionamento dell’URL Rewrite Module, che molto probabilmente contiene le informazioni per risolvere il vostro problema. In caso contrario, continuate a leggere.

A dispetto di quanto dichiarato dal messaggio, è improbabile che avviando il progetto senza il debugger si ottengano maggiori informazioni. Fortunatamente, la problematica è piuttosto nota nell’ambiente grazie a numerose segnalazioni su siti specializzati come StackOverflow. La causa, nella maggior parte dei casi, è dovuta all’Application Pool predefinito – solitamente il DefaultAppPool – che è stato arrestato.

Approfondisci

ASP.NET – Inserire codice HTML nei Resource File (.resx)

Abbiamo già avuto modo di parlare in passato dei Resource File di ASP.NET, strumenti fondamentali per implementare un accesso centralizzato a contenuti testuali e multimediali della nostra applicazione, soprattutto in ottica di sviluppo multilanguage (come spiegato in questo articolo). Capita spesso, sviluppando applicazioni per il web, di avere la necessità di inserire contenuto HTML all’interno del testo contenuto in una o più chiavi di risorsa, come nell’esempio mostrato nella seguente screenshot:

Approfondisci

Unable to access the IIS metabase: come risolvere

Abbiamo già avuto modo di parlare della IIS Metabase in passato, quando abbiamo affrontato la problematica legata a come consentire l’accesso da connessioni remote (external requests) sull’istanza IIS/IIS Express di Visual Studio, ad esempio per testare applicazioni in debug-mode da dispositivi mobili. Chi ha letto l’articolo ricorderà che in quell’occasione, tra gli altri possibili workaround, abbiamo suggerito il possibile abbandono di IIS Express in favore di IIS 7.5 o superiore, una scelta che per uno sviluppatore di siti web in tecnologia .NET è prima o poi praticamente obbligata.

Approfondisci

Close