Skip to main content

Show My IP: visualizzare l’indirizzo IP e lo User-Agent dell’utente corrente in modo “sicuro”

In estrema sintesi: il tuo indirizzo IP è 54.159.64.172. Per visualizzare anche User-Agent, Proxy-Forwarded IP e Client IP visita questa pagina. Se ti interessano maggiori informazioni sull’argomento, continua a leggere.

Non è infrequente, sviluppando siti e servizi per il web, avere bisogno di conoscere in modo oggettivo l’indirizzo IP pubblico con cui la macchina che stiamo configurando o utilizzando risulta connessa a Internet. Per quanto esistano innumerevoli modi per ottenere questa informazione in modo empirico – ipconfig , interfaccia admin del router et. al. – niente è immediato e inequivocabile come un servizio di tipo “ShowMyIP“. Non è un caso se ne esistono migliaia, tutti più o meno analoghi. Non c’è niente da vergognarsi nell’utilizzarli, specialmente se l’informazione ci serve immediatamente.

Personalmente, ci sono ben tre cose che non sopporto nel 99.9% di quei siti:

  • lo straripante quantitativo di Ads, che non di rado impediscono di ottenere l’informazione cercata mostrando (appositamente) decine di IP che non c’entrano nulla per confondere l’incauto utente.
  • l’assoluta incapacità di mostrare l’indirizzo IP nel posto giusto, ovvero nella porzione above-the-fold della pagina: possibile che sia così difficile, in un servizio fatto apposta? Ovviamente si, visto che il tentativo è quello di tenerci lì a vedere gli Ads.
  • la cronica mancanza di informazioni sugli header di eventuali Proxy e/o sul client in generale (user-agent, custom headersclient-ip, etc.). Per carità, si tratta di informazioni aggiuntive rispetto allo scopo della pagina, ma in un servizio dedicato allo sniffing dell’indirizzo IP del chiamante potrebbe essere un modo utile per riempire il resto della pagina – magari al posto di qualche altra Ad unit.

Per questo motivo ho deciso di inaugurare la mia pagina ShowMyIP personale, che contiene le seguenti informazioni:

  • Indirizzo IP utilizzato, con un paio di righe che spiegano come è stato ottenuto.
  • Indirizzo IP inoltrato da un eventuale Proxy (se presente), con un paio di righe che spiegano da dove proviene e quanto è affidabile.
  • Indirizzo IP indicato dal client (se presente), con un paio di righe che spiegano come viene inoltrato e quanto è affidabile.
  • User-Agent del browser, con un paio di informazioni a corredo.

La pagina può essere consultata cliccando qui: in coda all’articolo, per i più interessati, allego una copia del codice sorgente PHP utilizzato, completo di commenti.

Se vi vengono in mente altre informazioni utili fatemelo sapere e provvederò ad aggiungerle!

Felice sniffing!

RELATED POSTS

Dark

Sviluppatore, analista di progetto, web designer, divulgatore informatico. Lavora come IT Architect per il design e lo sviluppo di siti, servizi, interfacce e applicazioni web e per dispositivi mobili.

Close
Leggi articolo precedente:
Cambiare la lingua predefinita di IIS dopo l’installazione

Una delle caratteristiche più interessanti del framework .NET è la possibilità di sviluppare applicazioni multilingua con estrema facilità: in un articolo...

Chiudi