Skip to main content

Come sopravvivere a LuccaComics & Games

Manca ancora un giorno alla conclusione dell’edizione 2014 della più grande e prestigiosa fiera del fumetto italiana, ma i numeri finora noti consentono già di trarre un bilancio oltremodo positivo: oltre 185mila biglietti staccati, un pelo meno del record dell’anno scorso (217mila) che verrà ragionevolmente polverizzato con l’ultima giornata. Numeri così elevati comportano per forza di cose alcuni disagi, legati soprattutto alla viabilità (verso e dentro la città) e alla fruibilità degli stand: chiunque abbia visitato la fiera almeno una volta dal novembre 2006, anno in cui la fiera è stata spostata dall’area fieristica all’interno delle mura, si è di certo reso conto che tanto visitare gli stand quanto attraversare l’area compresa tra i padiglioni dei comics e quelli dell’area games (P.zza Napoleone, C.so Garibaldi, P.le Vittorio Emanuele, P.ta San Pietro) diventa via via più complicato man mano che l’affluenza raggiunge il suo apice. Una situazione che peggiora di anno in anno e che rischia di rovinare l’esperienza ai molti visitatori che si avvicinano per la prima volta a questo importante evento o che non riescono a organizzarsi al meglio: 3 o 4 giorni di fiera sembrano tanti, ma quando muoversi da uno stand all’altro diventa una operazione da diverse decine di minuti o quando un padiglione intero viene chiuso per eccessiva affluenza ore prima della chiusura della fiera potrebbero non essere sufficienti.

Nel tentativo di aiutare chi non c’è mai stato, chi è rimasto deluso e chiunque si sia trovato almeno una volta in difficoltà abbiamo realizzato questo piccolo decalogo: non si tratta di regole ferree ma di un semplice elenco di consigli per ottimizzare il proprio tempo e godersi al meglio la fiera, scritti da chi la frequenta fin dal lontano 1993.

lucca-comics-and-games

(altro…)

 

Moana, il progetto Disney per il 2016

199bhdth3wfxqpng

A poche settimane dall’arrivo dell’attesissimo Big Hero 6 dai Walt Disney Animation Studios emergono nuovi dettagli sul progetto Moana, previsto per la fine dell’anno 2016. Lo studio descrive l’opera come “una coinvolgente e avventurosa commedia in CG che vede una indomita teenager cimentarsi in una missione impossibile per portare a compimento gli obiettivi dei suoi antenati”. Il film sarà diretto dal pluripremiato duo Ron Clements e John Musker, già autori di numerosi lungometraggi disney come La SirenettaAladdin, Hercules e La Principessa e il Ranocchio: sarà il loro primo lavoro in Computer Graphic.

MOANA-First-Look-Concept-Art
Concept art ufficiale. Clicca per ingrandire. © Walt Disney Pictures.

Quelli che vedete in questo articolo sono i pochissimi concept finora noti. La sinossi ufficiale è la seguente:

“In the ancient South Pacific world of Oceania, Moana, a born navigator, sets sail in search of a fabled island. During her incredible journey, she teams up with her hero, the legendary demi-god Maui, to traverse the open ocean on an action-packed voyage, encountering enormous sea creatures, breathtaking underworlds and ancient folklore.”

“Nell’antico universo di Oceania, situato nel Pacifico meridionale, una esperta navigatrice salpa alla ricerca di un’isola leggendaria. Nel corso di questa incredibile avventura avrà modo di conoscere il suo eroe, il leggendario semi-dio Maui, che la aiuterà ad attraversare l’oceano aperto in un viaggio ricco di sorprese, enormi creature delle profondità marine, antiche tradizioni e meraviglie sommerse da mozzare il fiato”. 

moana-concept-art-disney

Lo stesso Ron Clements, intervistato dalla stampa, ha rilasciato alcune dichiarazioni sull’opera. “Io e John abbiamo collaborato molte volte – da La Sirenetta ad Aladin a La Principessa e il Ranocchio. L’impegno che abbiamo preso per Moana sarà un altro emozionante momento della nostra carriera. E’ una grande avventura ambientata in una cornice meravigliosa.”

“Moana”, ha aggiunto Musker, “è una ragazza indomita, passionale e sognatrice, dotata di una empatia particolare nei confronti dell’oceano. E’ il genere di personaggio per il quale tutti finiscono per fare il tifo, non vediamo l’ora di poterla presentare al nostro pubblico”.

 

NOTE: Le immagini presenti in questo articolo sono © Walt Disney Pictures.